Tu sei qui

Home » il Metodo FSC » Diagnosi Precoce

Diagnosi Precoce

 

 

Quando un bambino viene al mondo è sempre motivo di tanta gioia e di tanta speranza. Ma può succedere talvolta che ci siano dei problemi per il bambino e il suo futuro. Possono essere evidenti da subito ed allora è necessario intervenire in modo adatto ma talvolta tali problemi si nascondono per uscire allo scoperto solo più avanti, ... quando ormai è tardi.
E' importante perciò poter scoprire subito se il bambino può aver problemi con una diagnosi adeguata e se è il caso di intervenire con la terapia adatta (perché non tutte le terapie sono corrette!).

La diagnosi precoce deve essere efficace per individuare le situazioni a rischio sintomatico.

Una visita diagnostica adeguata come da noi consigliata e' molto semplice da effettuare,
dura circa 10 minuti, non è invasiva per il bimbo, non è impegnativa tecnicamente e non e' costosa. E' opportuno sia eseguita
quando si tratta di una SITUAZIONE A RISCHIO per la storia di gravidanza o del parto o subito dopo il parto e che la si programmi intorno al 1° mese di vita, in modo che, se necessario, si possa far partire la terapia entro il 3°mese.

 

La diagnosi precoce da noi consigliata tiene conto di tre fattori:

  • sviluppo posturale e locomotorio, spontaneo e dopo piccole stimolazioni;
  • riflessologia primaria e fondamentale;
  • reattività a prove posturali imposte.
     

L'osservazione dei movimenti spontanei dei neonati e della capacità di controllo posturale unite alla valutazione delle sue competenze locomotorie e neurofunzionali  permette l'apprezzamento "dell'età neurofunzionale" e la sua comparazione con l'età anagrafica.

Se esiste una differenza significativa a vantaggio dell'età anagrafica (superiore al mese nel primo trimestre e a due mesi nel secondo trimestre)  unita ad altri segni come ipertonia o insufficienza posturale, si consiglia il trattamento precoce.

 

 

 

 

 

X